TRENTINO

RIAPERTURA BIBLIOTECHE IN ZONA GIALLA

today28 Aprile 2021 11

Background
share close

Con il passaggio in zona gialla hanno riaperto le biblioteche dal lunedì al venerdì, sabato solo su appuntamento e con se le seguenti regole:

ACCESSO ALLE RACCOLTE A SCAFFALE APERTO

Le biblioteche saranno riaperte dal lunedì al venerdì con ingressi contingentati. Si potrà restare in biblioteca il tempo necessario per scegliere i libri da prendere in prestito e, comunque, non oltre i 10 minuti per ciascun utente.

E’ consentito al pubblico l’accesso diretto agli scaffali per la consultazione e la scelta di libri e altre risorse. Come sempre, la scelta di ampliare i servizi in un momento in cui ancora l’emergenza Covid-19 non è rientrata, si attiene alle massime precauzioni di sicurezza per gli utenti e per il personale. Si accede ancora alla biblioteca indossando correttamente la mascherina e igienizzandosi le mani all’ingresso; si rispetta la distanza di almeno un metro dalle altre persone.

Attenzione: Il sabato rimarrà attivo il prestito sulla porta e NON sarà possibile prenotare le sale di studio per il giorno stesso.

  • Sede centrale – nella sede di via Roma si potrà accedere esclusivamente alle raccolte disponibili in Sala Manzoni. Sarà ancora necessario richiedere ai bibliotecari i libri della sala Multilingue, del I e del II piano da prendere in prestito.
    L’accesso alle sale studio è consentito a studenti e ricercatori previa prenotazione. Resta garantito l’accesso alla sezione Trentina e all’Archivio Storico su appuntamento (prenotazione telefonica ai numeri 0461/889546 per la sezione Trentina, 0461/889548 per l’Archivio Storico).
  • Palazzina Liberty: anche nello spazio dedicato ai bambini e ragazzi l’accesso è consentito con mascherina e igienizzazione delle mani per adulti e bambini (sotto i 6 anni non c’è obbligo di mascherina). Numero massimo di 8 persone contemporaneamente presenti. Non è consentita la lettura individuale in sede.
  • Sedi periferiche: anche nelle altre sedi della biblioteca è possibile accedere direttamente agli scaffali per la scelta dei libri da prendere in prestito. Le misure di sicurezza sono le medesime delle altre sedi; in ciascuna biblioteca è definito il numero massimo di ingressi contemporanei. Non è ancora possibile fermarsi a leggere e studiare.
    Fermo il bibliobus.

SALE STUDIO, SALA TRENTINA E ARCHIVIO STORICO SU PRENOTAZIONE

Sale di studio:
Nella sede di via Roma sono a disposizione 71 postazioni di studio riservate a studenti e ricercatori di qualsiasi scuola o università. Per accedere alle postazioni è indispensabile

  • possedere la tessera della biblioteca (è possibile fare una nuova tessera al momento dell’entrata, portando il modulo già compilato e un documento di riconoscimento)
  • prenotare in anticipo telefonando al numero 0461/889521. È possibile prenotare moduli di mezze giornate: dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 13 e dalle 14 alle 19; il sabato dalle 8.30 alle 13 e dalle 14 alle 18.
  • si possono prenotare un massimo di 4 moduli in settimana per utente e ogni utente può prenotare solo per se stesso.

Sala trentina
L’accesso è consentito dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 18.30, previa prenotazione telefonica al numero 0461/889546 o inviando una mail a biblioteca.conservazione@comune.trento.it. Indicare nella mail i documenti che si desidera consultare e un numero di recapito telefonico. Ogni prenotazione consente l’accesso a un solo utente

Le fotoriproduzioni possono essere richieste con mail a biblioteca.conservazione@comune.trento.it.

Archivio storico
Per la consultazione del materiale antico, è necessario prenotarsi, dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 12.30 e il giovedì pomeriggio dalle 14.00 alle 18.00, telefonando al numero 0461/889548 o scrivendo una mail all’indirizzo archivio.storico@comune.trento.it.

N.B. : per per i documenti riguardanti la materia edilizia è necessario seguire le modalità indicate nel sito del Comune di Trento, al seguente link

L’accesso alla biblioteca è consentito ai soli utenti che hanno prenotato e che sono iscritti al Sistema Bibliotecario Trentino, nel rispetto delle misure di protezione da Covid-19:

  • non si potrà accedere se si ha una temperatura corporea superiore ai 37,5°, se si hanno sintomi legati all’infezione da Covid-19, se si è stati in contatto con persone che hanno sintomi o positive al virus.
  • per tutta la permanenza in biblioteca, si dovrà indossare correttamente una mascherina di protezione delle vie respiratorie
  • bisogna igienizzarsi le mani prima dell’accesso alla sala e spesso durante la giornata
  • tutte le postazioni saranno igienizzate ogni volta che l’utente avrà lasciato la sala.

PRESTITI E RESTITUZIONI

Nessuna novità per il prestito e invariate le modalità di restituzione: saranno gli utenti a lasciare i libri negli appositi contenitori. I documenti restituiti andranno in “quarantena” per 7 giorni, che è la durata dell’infettività del virus sulla plastica (i libri sono foderati) indicata dall’Istituto Superiore di Sanità.

Invitiamo ancora gli utenti a telefonare (0461/889521 oppure ai numeri di telefono delle sedi periferiche) o scrivere (info@bibcom.trento.it o mail delle singole sedi) per prenotare i libri che intendono prendere in prestito per limitare così il tempo di presenza in biblioteca.

Rimane garantito il prestito a domicilio, per le circoscrizioni del centro, grazie ai volontari che effettueranno le consegne, soltanto per le persone che abbiano compiuto i 70 anni e per coloro che per problemi di salute sono più esposte al rischio di contagio. Anche in questo caso è sufficiente scrivere o telefonare alla biblioteca.

Resta fermo il Bibliobus e rimangono ancora chiusi i punti di prestito di Madonna Bianca, Martignano, Montevaccino e Romagnano.

Di: Redazione

Rate it

Articolo precedente

HOT NEWS

IL RITORNO AUTORIZZATO DEL “GIOCARE IN STRADA”

Molti ricorderanno quanto fosse "trasgressivo" giocare in strada: pallone, corda e corse. Tutte attività che nel corso degli anni sono state vietate per ragioni di sicurezza. Ma in questi ultimi anni sempre più amministrazioni comunali consentono ai bambini di tornare in strada a giocare. L'ultimo "provvedimento" preso in questo senso riguarda Roccavignale, un paese in provincia di Savona, dove sono stati posizionati sette cartelli con questo avviso Attenzione rallentare! In […]

today27 Aprile 2021 26


INFO

© 2021 – Radio Viva S.r.l.
P.IVA 01592360984
Licenza SIAE n. 0809136
Licenza SCF N1000/18
Licenza LEA RL_2020_23

CONTATTI

0%